Come trasformare un ombretto in eyeliner

trasformare ombretti in eyeliner

Come trasformare un ombretto in eyeliner

Ti è mai capitato di aver bisogno di un particolare colore di eyeliner? Hai cercato nei negozi senza ottener nessun risultato? Stai seguendo l’ultimo video tutorial della tua make-up artist preferita ma non hai il necessario?

Se ti dicessi che c’è un metodo infallibile per trasformare un ombretto in eyeliner?
Ebbene sì! Nel tutorial di oggi scoprirai 2 metodi per utilizzare gli ombretti come eyeliner, strizzando l’occhio al portafoglio.

Trasformare un ombretto in eyeliner con l’acqua

Per questo metodo ha bisogno dei seguenti “ingredienti”:

  • Acqua
  • Contenitore molto piccolo (es.tappo di bottiglia)
  • Pennello per eyeliner preferibilmente piatto ed obliquo
  • Ombretti

Step 1

Immergi il pennello nell’acqua, senza esagerare, altrimenti il rischio di ottenere un colore sbiadito è alto.

Step 2

Scegli il colore dalla tua palette o prendi il singolo ombretto ed intingi il pennello. Avrai così ottenuto il tuo nuovissimo eyeliner.

Se desideri un colore più intenso, ripeti l’operazione fino ad ottenere il risultato voluto.
Con lo stesso procedimento, puoi utilizzare i pigmenti di colore.

Trasformare un ombretto in eyeliner con collirio o lacrime artificiali

In questo caso hai bisogno di:

  • Collirio (senza antistaminici) o lacrime artificiali
  • Pennello per eyeliner preferibilmente piatto ed obliquo
  • Ombretti

Step 1

Apri il flacone del collirio (o lacrime artificiali) e versane una goccia sul palmo della mano.

Step 2

Immergi il pennello in modo tale da bagnarlo, anche qui senza esagerare per evitare un colore sbiadito o poco coprente.

Step 3

A questo punto scegli l’ombretto da trasformare, intingi il pennello e come per magia avrai un eyeliner pronto all’uso.

Per un colore più deciso ripeti l’operazione fino ad ottenere il risultato voluto.

Conclusioni

Insomma, se sei a corto di eyeliner per la festa di compleanno dell’amica o hai degli ombretti inutilizzati a cui vuoi donare nuova vita in questo tutorial hai trovato due soluzioni economiche e veloci.

Condividi questo post

Comment (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *